Monitoraggio dello stato dei sistemi antincendio per i serbatoi di combustibile basato sul web

Panoramica

Irrigatore con ampolle dello sprinkler  

Le ampolle dello sprinkler garantiscono che l'agente estinguente fuoriesce solo dagli irrigatori

  • L'azienda olandese Saval BV ha così sviluppato uno speciale sistema antincendio per i serbatoi a tetto galleggiante per l'immagazzinamento di combustibili fossili.
  • Una soluzione centralizzata per il monitoraggio di due segnali digitali fornisce in ogni momento informazioni sullo stato del sistema antincendio.
  • I controllori e i moduli I/O, rilevati dal modulo Inline I/O di Phoenix Contact, permettono un monitoraggio del sistema basato su web.
  • Questa visualizzazione fornisce informazioni sullo stato dell'interruttore di livello e del pressostato, così come sull'alimentazione del sistema di controllo e, in caso di anomalie funzionali, mostra il rispettivo segnale di allarme.

Profilo cliente

La sede di Saval BV a Breda  

A Breda vengono sviluppati e prodotti sistemi antincendio automatici (fonte dell'immagine: Saval BV)

L'azienda Saval BV, con sede a Breda appartiene al gruppo SK FireSafety Group. L'azienda è specializzata in prodotti per la sicurezza antincendio e sistemi per l'industria e vanta oltre 85 anni di esperienza.

Presso la sede di Breda più di 200 collaboratori sviluppano, producono e manutengono diversi sistemi antincendio e di posizionamento dell'incendio automatici.

Applicazione

Serbatoi degli agenti estinguenti al lato del tetto galleggiante  

I serbatoi degli agenti estinguenti sono installati sul bordo del tetto galleggiante (fonte dell'immagine: Saval BV)

Lo stoccaggio e la sicura raffinazione del petrolio, e di altri combustibili fossili, è molto delicata per l'elevato pericolo di esplosione. I serbatoi a tetto fisso generalmente utilizzati, sviluppano un cosiddetto sfiato del serbatoio tra il materiale immagazzinato e il tetto fissato, che porta una riduzione del materiale immagazzinato e ad un aumento del rischio di esplosione.

Una soluzione alternativa è rappresentata dai serbatoi a tetto galleggiante, il cui tetto non è fissato ma galleggia sul liquido contenuto nei serbatoi. Tuttavia, quest soluzione non esclude il pericolo di fughe di gas causate dall'elettricità statica. Se il fuoco rimane scoperto, divampa in modo incontrollato.

La soluzione antincendio sviluppata da Saval è costituita da singoli serbatoi antincendio, a cui collegati numerosi irrigatori. In questo modo siete sicuri che le fiamme vengono eliminate in modo mirato e l'agente estinguente non dilaga sulla guarnizione di tenuta del tetto galleggiante .

Soluzione

Controllore modulare PROFINET con moduli I/O a sicurezza intrinseca della serie Inline Ex-i  

Serbatoio EXD SK 3100 con un controllore modulare PROFINET e moduli I/O a sicurezza intrinseca

Nell'ambito dell'automazione del sistema antincendio vengono monitorati due segnali digitali che forniscono informazioni sullo stato del sistema antincendio. La soluzione centrale è concepita in modo tale che i segnali digitali siano collegati via cavo e inoltrati ad un quadro di monitoraggio installato nell'area non esplosiva.

Il pannello di monitoraggio SK 3000 è costituito da un controllore modulare ILC 171 ETH e dai moduli I/O Ex-i a sicurezza intrinseca della serie Inline di Phoenix Contact, progettati appositamente per l'area a rischio di esplosione.

Un requisito fondamentale è la separazione galvanica in totale sicurezza tra i moduli Ex-i e i moduli Inline standard. I morsetti a sicurezza intrinseca ricevono corrente tramite uno speciale modulo Inline in modo affidabile. Essi si integrano senza soluzione di continuità nel bus locale Inline del controllore ILC 171 ETH e acquisiscono i segnali digitali dell'interruttore di livello e del pressostato.

Pannello di monitoraggio SK 3000 con controllore modulare ILC 330 PN e modulo Wireless LAN WLAN 5100  

Pannello di monitoraggio SK 3000 con controllore modulare e modulo Wireless LAN

I segnali vengono trasmessi tramite PROFINET e Wireless LAN

Se il serbatoio del petrolio dispone di un'infrastruttura di comunicazione in uso, la posa di nuove tracce per i cavi risulta difficile. Per questo motivo Saval con il serbatoio di protezione SK 3100 con i gradi di protezione da IP52 a IP65 ha elaborato una soluzione decentrata.

Nel serbatoio è installato un controllore modulare PROFINET della famiglia Inline con moduli a sicurezza intrinseca Inline. Ogni stazione decentrata SK-3100 monitora fino a quattro sistemi antincendio. e inoltra i segnali via Wireless LAN a un quadro di controllo SK 3000 centralizzato, nel quale è installato un controllore modulare ILC 330 PN a prestazioni elevate. Per la trasmissione dei dati vengono utilizzati i moduli Wireless WLAN 5100 di Phoenix Contact.

I dispositivi sono conformi allo standard IEEE 802.11e e consentono la trasmissione del protocollo PROFINET, in modo tale che i due controllori Inline possano comunicare tra di loro tramite il protocollo PROFINET. Per il monitoraggio della soluzione viene utilizzato il software di visualizzazione Webvisit di Phoenix Contact. A tale scopo, il controllore deve disporre di un web server integrato. Per poter accedere alla visualizzazione, è sufficiente l'indirizzo IP del controllore. I dati verranno quindi visualizzati su un dispositivo di comando e supervisione.

Conclusione

Grazie ai sistemi antincendio per serbatoi di combustibili con monitoraggio dello stato basato su web, sviluppati da Saval, è possibile localizzare e rilevare tempestivamente gli incendi. I numerosi irrigatori collegati ai singoli serbatoi antincendio garantiscono che le fiamme vengano eliminate in modo mirato.

La visualizzazione fornisce costantemente informazioni sullo stato dell'interruttore di livello e del pressostato, così come sull'alimentazione del sistema di controllo. Inoltre in caso di anomalie funzionali, mostra il rispettivo segnale di allarme. In questo modo potrete prevenire gli incendi e il rischio di esplosioni in caso di stoccaggio di petrolio e altri combustibili fossili.

Prodotti

DescrizioneTipoCod. art.
Il controllore Inline permette di comunicare mediante PROFINET e Modbus/TCP. Supporto dei protocolli Modbus/TCP e PROFINET basati su EthernetILC 171 ETH 2 TX2700975
Controllore Inline con interfacce PROFINET per il collegamento ad altri controllori o sistemi e possibilità di programmazione a norma IEC 61131-3ILC 330 PN2988191
WLAN Access Point, Client, WLAN 802.11 a, b, g, n, frequenza 2,4 GHz, 5 GHz, IP20Modulo radio WLAN 51002700718
accoppiatore bus PROFINET, 8 ingressi 24 V DC, 4 uscite 24 V DC, 500 mA, con connettori per periferieIL PN BK DI8 DO4 2TX-PAC2703994
Morsetto di alimentazione modulare Inline per alimentazione di tensione di morsetti I/O a sicurezza intrinsecaIB IL EX-IS PWR IN-PAC2869910
Morsetto I/O digitale Inline a sicurezza intrinseca, 4 canali di ingresso/uscita configurabili, completo di accessoriIB IL EX-IS DIO 4/NAM-PAC2869911
DescrizioneTipoCod. art.
Il controllore Inline permette di comunicare mediante PROFINET e Modbus/TCP. Supporto dei protocolli Modbus/TCP e PROFINET basati su EthernetILC 171 ETH 2 TX
Controllore Inline con interfacce PROFINET per il collegamento ad altri controllori o sistemi e possibilità di programmazione a norma IEC 61131-3ILC 330 PN
WLAN Access Point, Client, WLAN 802.11 a, b, g, n, frequenza 2,4 GHz, 5 GHz, IP20Modulo radio WLAN 5100
accoppiatore bus PROFINET, 8 ingressi 24 V DC, 4 uscite 24 V DC, 500 mA, con connettori per periferieIL PN BK DI8 DO4 2TX-PAC
Morsetto di alimentazione modulare Inline per alimentazione di tensione di morsetti I/O a sicurezza intrinsecaIB IL EX-IS PWR IN-PAC
Morsetto I/O digitale Inline a sicurezza intrinseca, 4 canali di ingresso/uscita configurabili, completo di accessoriIB IL EX-IS DIO 4/NAM-PAC

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91
Referrer:

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi