Pronti ad affrontare ogni sfida

Safety con Phoenix Contact

La sicurezza funzionale è un tema importante. Con prodotti, formazione ed esperti certificati TÜV, Phoenix Contact ti aiuta a soddisfare la direttiva macchine e i requisiti di sicurezza dell'industria di processo.

Ti prepariamo per proteggere uomini e macchine.

Let's get #FitForSafety


Uomo durante l'ascesa in montagna
Cartelli con la scritta "Fit for Safety"

Che cos'è la sicurezza funzionale?

In qualità di sviluppatore e produttore di sistemi intelligenti, devi affrontare una grande sfida: ogni sistema, per quanto ben congegnato, comporta gravi rischi per l'ambiente circostante. Le norme e le direttive sulla sicurezza funzionale (FuSi) richiedono una protezione affidabile per le persone, l'ambiente e le macchine. Descrivono il controllo dei rischi mediante sistemi di sicurezza automatizzati. Determinanti ai fini della sicurezza di un sistema sono la corretta applicazione dei sistemi (di controllo) e altre misure volte all'attenuazione dei rischi. Se si verifica un errore critico, il controllore avvia la condizione di sicurezza.

La sicurezza funzionale opera in un ambiente legalmente regolamentato. Una delle norme più importanti in materia di costruzione di macchine è la EN ISO 13849-1, che regola le norme di sicurezza che una macchina deve soddisfare. La serie di norme IEC 61511 regola l'applicazione della sicurezza funzionale negli impianti dell'industria di processo. Parametri importanti per l'affidabilità delle funzioni legate alla sicurezza sono il livello di integrità delle funzioni di sicurezza (SIL) e il livello di prestazione (PL).

Costruzione di macchine con collaboratori

Direttiva macchine Requisiti in materia di sicurezza dei macchinari nello Spazio economico europeo

I tuoi prodotti rientrano nel campo di applicazione della direttiva macchine 2006/42/CE? Desideri essere immesso nel mercato interno europeo? In questo caso è necessario tenere conto dei requisiti della direttiva macchine. Solo se i requisiti sono interamente rispettati è possibile ottenere una marcatura CE per la macchina. Nello Spazio economico europeo questa siglatura è necessaria per poter immettere nel mercato e mettere pienamente in servizio le macchine.

Tendenze globali in materia di sicurezza dei macchinari
Nuovi requisiti per il livello di prestazione e SIL
Come cambieranno i requisiti di sicurezza funzionale per il Performance Level (PL) e SIL nel prossimo futuro? Le norme di sicurezza internazionali ISO 13849 e IEC 62061 sono attualmente in fase di rielaborazione. Le novità riguarderanno anche i software rilevanti ai fini della sicurezza e la Cyber Security.
Scopri di più
Impianto di produzione

Sicurezza dei macchinari a livello globale Legislazione in diverse regioni del mondo

Mappa mondiale
Mappa mondiale
Mappa mondiale
Mappa mondiale
Mappa mondiale

  • I requisiti di sicurezza di base sono definiti nell'Allegato I della Direttiva Macchine.
  • Il design si basa su norme armonizzate.
  • La presunzione di conformità è legata all'applicazione di queste norme armonizzate.
  • L'applicazione delle norme è facoltativa. Sono possibili soluzioni divergenti.
  • In linea di principio non sono richieste autorizzazioni ufficiali o approvazioni per l'immissione sul mercato.
  • Il produttore redige una dichiarazione di conformità, non è richiesto un certificato di terzi.
  • Il prodotto è contrassegnato con il marchio CE, non con un marchio di controllo.
  • L'obbligo di consultare un terzo ("organismo notificato") esiste solo per determinati prodotti a rischio.
  • Il ruolo dello Stato si limita alla sorveglianza del mercato.

Mappa mondiale

  • Le leggi obbligatorie essenziali in materia di salute e sicurezza sono descritte nelle norme OSHA (Occupational Safety and Health Administration) rivolte agli operatori.
  • Dalle norme OSHA derivano indirettamente requisiti che i costruttori di macchine e i componenti di sicurezza devono soddisfare.
  • In un caso di responsabilità sul prodotto, le norme ANSI sono molto spesso utilizzate nei procedimenti civili.
  • Sebbene la loro applicazione non sia obbligatoria per legge, le norme ANSI hanno un carattere quasi obbligatorio nei contratti di diritto privato.
  • In molti casi le norme ANSI e UL si discostano dalle norme internazionali o europee.
  • Negli Stati Uniti non esiste una sorveglianza statale del mercato. Quando si mette in funzione un impianto, è necessario un marchio di controllo di un NRTL (Nationally Recognized Testing Laboratory).

Mappa mondiale

  • Non esiste ancora una marcata sorveglianza del mercato, ma ci sono i controlli doganali.
  • Numerosi standard internazionali sono stati integrati nelle normative cinesi sulla sicurezza dei macchinari, ma non sono sempre aggiornati.
  • Le macchine non devono essere certificate CCC, ma i componenti centrali della macchina sì.
  • Oltre agli standard nazionali e di settore, esistono anche numerosi standard regionali e aziendali.

Mappa mondiale

  • Esistono norme di legge per l'importazione di merci [Lei N°8078 Art. 8] e norme indirette per macchine e componenti [NR12 § 12.134].
  • Attualmente non esiste una certificazione generale obbligatoria. In futuro è prevista una certificazione obbligatoria per alcuni prodotti legati alla sicurezza.
  • Le certificazioni di istituti o autorità europee e americane sono accettate solo nell'ambito del riconoscimento reciproco.
  • Ai fini di controllo sono possibili ispezioni in fabbrica (anche non annunciate).
  • Le norme internazionali possono essere applicate solo se non sono disponibili standard nazionali. Alcune di queste norme nazionali hanno requisiti più elevati rispetto alle norme internazionali.
  • Se vi è un rischio elevato immediato per i lavoratori, è possibile vietare immediatamente il funzionamento e la distribuzione di una macchina.

Industria di processo

Sicurezza dei processi Rispetto dei requisiti legislativi attuali

Nell'industria di processo sono presenti diversi potenziali di pericolo per le persone e per l'ambiente. Per ridurre al minimo i pericoli, andrebbero soddisfatti i requisiti della norma IEC 61511. La norma IEC 61511 prevede una gestione della sicurezza funzionale per la prevenzione di errori sistematici. Le funzioni di sicurezza vanno impostate correttamente per il controllo di possibili errori. Inoltre, occorre anche rispettare i requisiti in materia di protezione contro le esplosioni. La crescente limitazione dovuta alla legge e il numero crescente di disposizioni in materia di sicurezza presuppongono una conoscenza delle basi della protezione dalle esplosioni.

La via verso l'impianto di processo sicuro

Il ciclo di vita di sicurezza rispecchia il processo:

Ciclo di vita di sicurezza per la sicurezza di processo

Un'analisi dei rischi completa e ben documentata rappresenta il punto di partenza per la produzione di un impianto di processo sicuro. Sulla base di tale analisi, durante le singole fasi è possibile realizzare i documenti elencati di seguito:

  • Safety Requirements Specification
  • Fornitura della certificazione SIL e Hardware
  • Documentazione software
  • Convalida delle funzioni di sicurezza

Se queste fasi vengono effettuate senza pianificazione o senza un sistema di gestione idoneo, possono verificarsi errori sistematici. Questi errori possono restare celati fino al verificarsi di un pericolo. Per questo la via verso un impianto di processo sicuro inizia dall'analisi dei rischi sicura (incl. HAZOP). Per prevenire errori sistematici durante le singole fasi, il produttore di impianti e l'operatore necessitano di una gestione della sicurezza funzionale.

Due collaboratori di fianco a un impianto

Consulenza sulla sicurezza dalla valutazione dei rischi all'impianto certificato

L'integrazione delle funzioni di sicurezza in macchine e impianti comporta per te come produttore uno sforzo aggiuntivo. Phoenix Contact ti supporta con una consulenza individuale. Gli esperti di sicurezza funzionale certificati TÜV di Phoenix Contact sono al tuo fianco, indipendentemente dal produttore, quando si tratta di progettare, costruire, modificare, completare e far funzionare le macchine lungo il ciclo di vita di sicurezza,

Prodotti per la sicurezza funzionale

Scopri un portafoglio completo di prodotti e soluzioni per la sicurezza funzionale. Gli interruttori di sicurezza, i relè di sicurezza e i comandi di sicurezza consentono una semplice messa in servizio e configurazione del tuo impianto. In questo modo puoi concentrarti sulle tue competenze principali e contare sul rispetto dei requisiti di legge e sulla sicurezza di funzionamento dei tuoi impianti.

Prodotti per la sicurezza funzionale