Traliccio

Success Story: sistema di monitoraggio video presso SpotterRF Proteggere la rete elettrica dagli attacchi

La protezione delle infrastrutture importanti dagli attacchi fisici sta diventando un tema sempre più rilevante. I sistemi radar compatti SpotterRF garantiscono che il personale di sicurezza abbia una copertura completa dell'area sorvegliata, 24 ore su 24 e in tutte le condizioni atmosferiche.

SpotterRF ha collaborato con IndustrialENET e Phoenix Contact per migliorare l'affidabilità del suo ultimo sistema radar di monitoraggio compatto. Scopri in che modo le aziende stanno lavorando insieme per garantire che i sistemi di monitoraggio che proteggono le infrastrutture importanti non perdano mai l'alimentazione o le connessioni di comunicazione.

Profilo cliente SpotterRF

Con i suoi sistemi brevettati CSR (Compact Surveillance Radar Systems), SpotterRF fornisce la protezione perimetrale per importanti sottostazioni elettriche, che si estende oltre la recinzione degli impianti. Un CSR è un dispositivo radar compatto, che può essere anche tenuto in mano. Originariamente era stato sviluppato per le forze armate d'élite, oggi è disponibile anche per gli specialisti della sicurezza nel settore dell'approvvigionamento energetico. I sistemi radar compatti SpotterRF garantiscono che il personale di sicurezza abbia una copertura completa dell'area sorvegliata, 24 ore su 24 e in tutte le condizioni atmosferiche.

Nel corso degli anni, SpotterRF ha lavorato a stretto contatto con IndustrialENET, uno dei suoi partner di canale preferiti. IndustrialENET è anche un system integrator di Phoenix Contact e un fornitore esperto di soluzioni di videosorveglianza di rete e IP per sistemi di trasporto intelligenti e progetti infrastrutturali chiave. L'azienda collabora con fornitori di prima classe come SpotterRF e Phoenix Contact per fornire soluzioni complete basate sul principio del Plug & Play. Nel corso della loro collaborazione, insieme a SpotterRF, IndustrialENET e Phoenix Contact hanno sviluppato un pannello di interfaccia migliorato, adatto a un campo di temperature più ampio e flessibile, piccolo e conforme agli standard OEM. Il progetto si è avvalso delle strutture produttive e dell'esperienza di Phoenix Contact e ha beneficiato della tariffazione dei sistemi e del supporto tecnico degli ingegneri di IndustrialENET e Phoenix Contact.

I prodotti Phoenix Contact nel quadro elettrico

La maggiore affidabilità del nuovo pannello di interfaccia fornisce garanzie alle aziende distributrici

L'elevata sicurezza richiede affidabilità

Le aziende distributrici e le altre autorità responsabili sono alla ricerca di nuove strade per migliorare il monitoraggio dei siti remoti. Inoltre, devono essere rispettate le nuove disposizioni di legge come NERC-CIP-014-1, che impongono alle autorità di adottare misure per garantire un'adeguata protezione del sistema di produzione e la trasmissione di energia elettrica contro gli attacchi fisici.

Le telecamere nell'area circostante gli impianti sono un passo importante, ma l'azienda distributrice deve anche garantire che il sistema sia sempre disponibile e trasmettere i dati necessari. SpotterRF e IndustrialENET avevano già collaborato per la realizzazione di un sistema di monitoraggio, tuttavia volevano migliorare l'affidabilità dell'alimentazione elettrica del sistema ed aiutare i loro clienti ad essere conformi alla norma NERC-CIP-014-1.

Questi pannelli sono collocati in custodie sigillate sui terreni di sottostazioni elettriche e sono esposti ad ampi campi di temperatura, a seconda dell'ubicazione. Molti siti presentano anche forti influssi elettromagnetici, che possono portare a interruzioni o guasti del segnale.

Originariamente, SpotterRF produceva i pannelli in modo più tradizionale: i singoli componenti venivano ordinati esternamente, i pannelli prodotti internamente e i test di accettazione in fabbrica e di garanzia di qualità venivano eseguiti autonomamente. Tuttavia, la produzione di pannelli non era tra i settori di competenza della SpotterRF. Il tempo e lo sforzo necessario per costruire i pannelli ha impedito al team di concentrarsi sulla sua competenza chiave, ovvero la costruzione di sistemi radar.

Per SpotterRF il pannello di Phoenix Contact si è dimostrato una buona soluzione, che ha consentito di migliorare ulteriormente la disponibilità complessiva dell'intero sistema e proteggere i radar SpotterRF contro le sovratensioni e le interruzioni dell'alimentazione, oltre ad aver anche ridotto significativamente il numero di guasti sul campo.

Sistema brevettato Compact Surveillance Radar

Con i suoi sistemi brevettati Compact Surveillance Radar, SpotterRF garantisce la sicurezza perimetrale delle principali sottostazioni elettriche del paese, che si estende oltre la recinzione degli impianti.

Pannello specifico per il cliente con elevata disponibilità

"I due modelli SpotterRF C20D e C40D sono il risultato dei nostri continui sforzi per migliorare la sicurezza perimetrale per partner e clienti" ha dichiarato Logan Harris, CEO di SpotterRF. "Il nuovo pannello di interfaccia sviluppato da IndustrialENET consente ai clienti di collegare rapidamente i radar SpotterRF e di proteggerli meglio dalle sovratensioni sulle linee elettriche e di comunicazione, in caso di condizioni meteo difficili".

Il nuovo pannello combina la tecnologia radar IndustrialENET e SpotterRF con robuste telecamere per proteggere ponti, gallerie e sottostazioni elettriche in condizioni avverse.

La soluzione include l'integrazione a livello di sistema con la tecnologia radar di SpotterRF e le telecamere industriali. Il sistema radar è in grado di rilevare e tracciare in modo affidabile gli oggetti in tutte le condizioni di visibilità e di controllare le telecamere in modo che gli operatori possano visualizzare la situazione. Grazie all'ampio intervallo dinamico e alla tecnologia Starlight, le telecamere sono in grado di visualizzare tutti i dettagli ottici giorno e notte. Inoltre, la fotocamera è dotata di illuminazione IR, che può fornire immagini chiare da una distanza fino a un massimo di 365 m, anche senza luminosità ambientale. In combinazione con la tecnologia radar SpotterRF, si riducono notevolmente i costi di installazione e il numero di telecamere necessarie.

Un C40D può coprire la stessa area di 20 termocamere fisse. Funziona in caso di pioggia, nebbia e neve e segue ogni bersaglio in movimento nel suo raggio visivo, a distanza massima di 600 m per persone in movimento e un campo visivo di 90°. Un C40D pesa meno di 700 g e può essere facilmente fissato a strutture esistenti come pali, recinzioni o alberi. Si collega facilmente tramite le reti Ethernet esistenti con gli Switch Power over Ethernet ed è quindi adatto per molte applicazioni come i pozzi petroliferi, gli impianti chimici, le sottostazioni, le centrali elettriche, i trasmettitori di rete mobile e le miniere. I modelli C20D e C40D sono conformi alla direttiva RoHS e hanno superato i test CE.

I radar SpotterRF C20D e C40D sono dotati di protezione aggiuntiva da cortocircuito, sovratensione e inversione di polarità per ottimizzare ulteriormente la configurazione e l'installazione. L'esperienza di Phoenix Contact nell'affidabilità dell'alimentazione garantisce che il sistema funzioni anche in condizioni estreme.

Robusta telecamera

La robusta telecamera protegge ponti, gallerie e sottostazioni elettriche in condizioni difficili

Conclusione

Grazie alla collaborazione con Phoenix Contact e IndustrialENET, SpotterRF è stata in grado di concentrarsi sulla qualità dei propri sistemi radar, fornendo ai clienti una soluzione chiavi in mano per l'installazione e la gestione dell'alimentazione dei radar SpotterRF, telecamere e altro ancora. L'utente deve solo montare il quadro elettrico sull'albero, collegare le connessioni di rete e di alimentazione, mentre la custodia schermata si occupa di tutto il resto.

"Questo nuovo pannello soddisfa i nostri elevati standard per la fornitura di sistemi di rete critici con il sistema di monitoraggio video ad alta disponibilità", ha dichiarato Jon Amack, ingegnere elettrico e presidente di IndustrialENET. "Facendo leva sulle risorse produttive di Phoenix Contact, possiamo offrire il massimo standard di protezione per i prodotti SpotterRF a prezzi molto competitivi".

SpotterRF riduce significativamente il rischio di attacchi ripetuti che l'industria elettrica ha sperimentato. La maggiore affidabilità del nuovo pannello di interfaccia offre agli operatori dei sistemi di alimentazione elettrica una garanzia ancora maggiore che i loro sistemi di monitoraggio funzioneranno anche nelle condizioni operative più difficili.