Comunicazione sicura: il presupposto per una maggiore flessibilità ed efficienza

Panoramica

Il processo produttivo supportato dal concetto di Industry 4.0 presso Phoenix Contact  

Il processo produttivo supportato dal concetto di Industry 4.0 presso Phoenix Contact

  • La competitività dei prodotti può essere incrementata mediante la pianificazione e l'implementazione ottimale di complessi processi produttivi, l'adattamento rapido al variare delle condizioni standard e grazie a cicli ininterrotti e senza scarti.
  • Strutture di comunicazione intelligenti e sicure sono i principi su cui si basa il concetto di Industry 4.0.

Applicazione

Il tag RFID collega il prodotto al sistema sovraordinato  

Il tag RFID collega il prodotto al sistema sovraordinato

Il concetto di domani di Industry 4.0 precisa come affrontare le crescenti esigenze in termini di flessibilità, personalizzazione ed efficienza.

Oltre alla completa digitalizzazione è necessaria, tra l'altro, una sicura trasmissione dei dati. Solo quando tutte le istanze coinvolte nella catena di creazione del valore sono interconnesse, i dati possono essere scambiati mediante infrastrutture di rete pubbliche, o private, in tutta l'azienda e in tutte le sedi aziendali.

Soluzione

I sistemi di assistenza al montaggio sono di supporto ai dipendenti  

I sistemi di assistenza al montaggio sono di supporto ai dipendenti

La comunicazione basata su Ethernet e Internet garantisce una produzione sempre disponibile. Contemporaneamente costituisce la base per processi produttivi flessibili e auto-ottimizzanti. Pertanto, la trasmissione dei dati deve essere sempre protetta, in modo affidabile, da guasti elettrici e accessi non autorizzati.

Come può essere attuata una soluzione di questo tipo è dimostrato da una linea di produzione presso la sede Phoenix Contact di Bad Pyrmont, in cui vengono prodotte 98 diverse varianti di amplificatore di isolamento con complessivamente oltre 1.000 versioni diverse di modulo. Per poter produrre anche piccoli lotti da cinque a 480 pezzi al costo della produzione di serie, uomo e macchina devono lavorare in modo rapido ed efficiente.

Dopo l'applicazione della pasta per la saldatura e dell'equipaggiamento SMD, i singoli circuiti stampati vengono controllati e saldati. Infine, una punzonatrice separa i circuiti stampati, che successivamente vengono convogliati su un portapezzo nel circuito dell'impianto. Contemporaneamente un laser sigla la custodia dell'amplificatore di isolamento già posizionata sul portapezzo e fresa gli incavi.

Nella fase successiva il circuito stampato viene posizionato e saldato alla custodia. Infine segue la programmazione del firmware e il collaudo elettrico finale ad alta tensione. Non appena il prodotto viene posizionato sul portapezzo, un tag RFID stabilisce il collegamento con le informazioni provenienti dal sistema sovraordinato, tra cui le indicazioni relative ai controlli da eseguire sul prodotto e se e quale firmware debba essere implementato.

L'operatore della macchina entra in contatto con ogni modulo tre volte presso la sua postazione di lavoro dove deve svolgere altri compiti. Ad esempio, leggere il chip RFID per confrontare l'immagine di stampa dell'articolo prodotto con i dati visualizzati sul suo schermo. Oppure introdurre le schede e confezionare i moduli finiti. L'avanzamento lavoro dei prodotti viene segnalato al sistema sovraordinato dal tag RFID. Pertanto lo scherma visualizza soltanto le informazioni o le opzioni necessarie all'operatore per il compito che sta svolgendo. L'elevata complessità, risultante dalla molteplicità delle varianti, viene quindi gestita attraverso la comunicazione tra l'articolo e il controllore dell'impianto. Tale comunicazione aiuta l'operatore a svolgere il proprio lavoro senza errori e in modo rapido.

Conclusione

Come mostra l'esempio, gli impianti sono già ora flessibili. La cooperazione ottimale tra uomo e macchine permette di produrre anche piccole quantità di pezzi in modo vantaggioso. Per sfruttare tutti i vantaggi della produzione intelligente di domani, è tuttavia necessario che venga instaurata una comunicazione tra l'articolo reale e i processi basati sui dati digitali.

A questo scopo i prodotti interessati devono essere digitalizzati così come le singole stazioni di lavoro per cui devono passare. Inoltre, sia lo scambio di dati sia l'elaborazione dei contenuti comunicati devono soddisfare le esigenze degli impianti di produzione.

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91
Referrer:

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi