Tecnica di misurazione radio delle dimensioni costruttive nella chiusa di Kiel-Holtenau

Panoramica

Chiusa di Kiel-Holtenau  

Il sistema radio Radioline supporta il monitoraggio dei lavori di costruzione nella chiusa

  • Dopo oltre 100 anni d'utilizzo, i cunicoli di alimentazione della chiusa del canale di Kiel-Holtenau devono essere rinnovati parallelamente all'attività della chiusa.
  • Durante l'attività di costruzione, sensori di alta qualità misurano tutti i punti più importanti della struttura della chiusa.
  • I sistemi radio Radioline di Phoenix Contact collegano le stazioni di misurazione remote al sistema di controllo e allarme centrale.

Profilo cliente

L'Amministrazione delle Acque e delle Vie navigabili (Wasser- und Schifffahrtsverwaltung des Bundes, WSV) gestisce, tra le altre, le chiuse del canale di Kiel. Questa via d'acqua è attraversata da 35.000 navi. All'estremità orientale del canale si trova la chiusa di Kiel-Holtenau. Dopo più di un secolo di attività, la WSV ha deciso di ricostruire la chiusa al fine di preservare la sicurezza operativa dei gruppi di chiuse.

Applicazione

L'impianto è costituito da un gruppo di chiuse grande e da uno piccolo, ciascuno composto da due camere. Mentre le chiuse continuano ad essere trafficate, sotto l'intero impianto, a circa 30 metri di profondità, si scava un tunnel di due metri di diametro e 400 metri di lunghezza, facendo ricorso ad una delle tecnologie più moderne. Molteplici pozzetti da realizzare tra le camere fungono da collegamento delle linee di alimentazione.

Sistemi MCC di Glötzl  

I sistemi MCC di Glötzl sono installati in quattro settori diversi della chiusa

Per il monitoraggio dei lavori di costruzione, e per la valutazione dei valori misurati, si utilizzano componenti della Glötzl Gesellschaft für Baumesstechnik mbH di Rheinstetten presso Karlsruhe.

Nella chiusa di Kiel-Holtenau i valori degli strumenti di misurazione sono raccolti in quattro convertitori dei dati di misurazione, i cosiddetti sistemi MCC (Measurement Communication Control). In questo caso, la sfida consiste nella trasmissione dei dati dalle quattro stazioni remote alla stazione master MCC, ubicata nel centro di controllo sull'isola centrale.

Le singole stazioni e il centro di controllo sono separati da una distanza di oltre centro metri, oltre che dalle camere della chiusa. Per questo motivo, la posa delle linee è stata scartata per motivi tecnici ed economici.

Soluzione

“Alla luce di questi fatti, e per la sua flessibilità d'impiego, abbiamo optato per il sistema radio Radioline di Phoenix Contact”, ha spiegato Joachim Haberland, Project Manager presso Glötzl Baumesstechnik per il monitoraggio delle opere di costruzione della chiusa. “I moduli Radioline permettono la trasmissione dei segnali I/O, ma anche dei dati seriali, senza costi aggiuntivi”.

Panoramica della chiusa di Kiel-Holtenau  

Panoramica della chiusa di Kiel-Holtenau

I sensori montati sulle strutture della chiusa tastano la superficie con estrema precisione, registrando le inclinazioni e gli spostamenti delle pareti delle camere. Inoltre, il livello dell'acqua sotterranea viene rilevato in dieci punti diversi da appositi sensori, che emettono dei segnali mediante un'interfaccia seriale RS485.

Il sistema radio Radioline viene collegato direttamente all'uscita RS485 del convertitore dei dati di misurazione e comunica i valori al centro di controllo via wireless. Il master MCC memorizza i dati e li analizza.

“Tutti i valori di misura possono ora essere registrati in modo permanente, per un rilevamento tempestivo dei guasti e per adottare in modo tempestivo delle contromisure”, afferma Jürgen Glötzl, amministratore di Glötzl Baumesstechnik.

Per inoltrare dati seriali e I/O
Cuore del sistema Radioline, orientato alle particolari esigenze delle applicazioni infrastrutturali dell'industria, è la nuova tecnologia radio Trusted Wireless 2.0. Questa costituisce un ponte tra WirelessHart, come soluzione per le reti di sensori nella tecnica dei processi, gli standard wireless Bluetooth e Wireless-LAN oramai affermati nell'automazione industriale.

Per l'adattamento ottimale ai vari requisiti delle applicazioni, per i moduli Radioline sono disponibili diverse impostazioni. Dal semplice collegamento punto-punto alle reti interconnesse auto-riparabili, è possibile realizzare strutture di rete in base alle esigenze.

Conclusione

Jürgen Glötzl e Joachim Haberland  

Jürgen Glötzl (amministratore) e Joachim Haberland (project manager)

Utilizzando il sistema radio Radioline, l'Amministrazione delle Acque e delle Vie navigabili (Wasser- und Schifffahrtsverwaltung des Bundes, WSV) ha risparmiato tempo e denaro.

“Dopo che i moduli wireless comunicano alla centrale di comando i valori di misura registrati, ormai da molti mesi e senza problemi, posso dire che le mie aspettative in merito alla stabilità del collegamento wireless sono state superate”, ha concluso Jürgen Glötzl. “Sulla base delle passate esperienze positive, utilizzeremo le soluzioni wireless di Phoenix Contact anche in futuro”.

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91
Referrer:

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi