Alimentazione affidabile nelle macchine di rilegatura per libri

Panoramica

Rilegatura di un libro  

Legatoria specializzata Kolbus

La configurazione individuale dei supporti di stampa è naturale per i clienti dell'industria dell'elaborazione finale di stampa. Per la realizzazione contemporanea e conveniente della produzione industriale di calendari, libri o riviste, è necessaria una costruzione di macchine intelligenti.

Kolbus GmbH & Co. KG, con sede a Rahden in Vestfalia, sviluppa e produce per questo mercato internazionale dinamico. Il leader di mercato nelle macchine e negli impianti di rilegatura per l'industria dell'elaborazione finale di stampa per hardcover e softcover ha un organico di oltre 1.000 dipendenti.

Applicazione

Macchina per legatura adesiva di Kolbus  

Macchina di rilegatura per libri Kolbus

Le macchine Kolbus sono concepite con una struttura modulare. In questo modo i dipendenti possono combinare in modo flessibile gli impianti di rilegatura a seconda delle esigenze del cliente. Inoltre è possibile strutturare e testare i sottoimpianti in modo indipendente. La rete di alimentazione trifase percorre l'intera macchina. I quadri elettrici integrati vengono inseriti nella macchina risparmiando spazio. Kolbus necessita quindi di alimentatori compatti perché lo spazio a disposizione nel quadro elettrico è prezioso. Oltre alla struttura, il rendimento rappresenta una caratteristica essenziale dell'alimentatore.

Inoltre Kolbus è un'azienda orientata alle esportazioni, quindi bisogna considerare le temperature ambiente estreme dei paesi meridionali. Per questo motivo è necessario che gli alimentatori funzionino in modo affidabile anche a temperature ambiente elevate senza avere un autoriscaldamento eccessivo.

In precedenza Kolbus ha utilizzato nelle sue macchine trasformatori a tensione minima per produrre 24 V DC. Affinché i dispositivi potessero fornire l'elevata corrente necessaria, gli interruttori magnetotermici si sganciavano in pochi millisecondi. Negli ultimi anni, i trasformatori sono stati sostituiti da alimentatori a commutazione primaria, che in generale offrono una serie di vantaggi. Tuttavia in caso di cortocircuito, tali dispositivi spesso non sono in grado di fornire la corrente necessaria allo sgancio di un interruttore magnetotermico standard.

Soluzione

Alimentatori QUINT Power in scatola di comando  

Alimentatore QUINT POWER in una macchina raccoglitrice

La struttura modulare degli impianti Kolbus richiede un programma di alimentatori trifase continui. I dispositivi QUINT POWER sono disponibili con una tensione di esercizio 24 V con 5, 10, 20 e 40 A. Per i 48 V la gamma di prodotti comprende un alimentatore con una corrente di uscita da 20 A.

L'alimentatore 20 A viene utilizzato ad esempio in una macchina raccoglitrice, che consente con un intervento minimo di regolazione di allegare fogli piegati di piegatrici o macchine a rulli nonché fogli singoli, cartoline e CD in custodie. La profondità piatta di montaggio dell'alimentatore QUINT Power rende possibile l'installazione nelle scatole di comando integrate. Inoltre gli alimentatori QUINT POWER si contraddistinguono per il loro elevato rendimento di oltre il 94% e la loro dissipazione minima. L'intervallo di temperatura da -25 a 70 °C consente l'impiego ottimale e internazionale degli alimentatori.

Poiché nell'impiego internazionale possono verificarsi errori di rete, i dispositivi QUINT Power si contraddistinguono per il loro funzionamento sicuro anche se una fase non è attiva. La tecnologia SFB (Selective Fuse Breaking) integrata consente agli alimentatori a commutazione primaria di sganciare gli interruttori magnetotermici standard in modo veloce e affidabile. I circuiti guasti vengono quindi disattivati in modo selettivo, il guasto viene isolato mentre i componenti fondamentali della macchina continuano a funzionare.

Conclusione

Alimentatori QUINT POWER  

Alimentatori QUINT POWER per la massima affidabilità delle macchine

Jörg Niemann, responsabile per l'impiego di componenti elettrotecnici in Kolbus spiega:

"L'elevata affidabilità e la lunga durata rappresentano in particolare il fulcro dei nostri impianti. Siamo tra l'altro leader di mercato proprio perché perfezioniamo ogni dettaglio. Senza la tecnologia SFB gli alimentatori non eseguono lo sgancio termico, nel peggiore dei casi non sganciano affatto, provocando la fusione del fascio di cavi. Una cosa del genere non è mai accaduta e faremo in modo che non capiti mai. L'affidabilità di un alimentatore influisce sul funzionamento dei singoli componenti di un impianto e quindi sul corretto funzionamento di sistemi complessi."

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91
Referrer:

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi