Torna alla panoramica

PROFIsafe

PROFIsafe è un profilo certificato per Profibus e PROFINET. Con SIL 3 (Safety Integrity Level) e categoria 4 secondo EN ISO 13849-1 PROFIsafe soddisfa i più elevati requisiti di sicurezza per l'industria di processo e produzione. Sia la comunicazione orientata alla sicurezza sia quella standard vengono effettuate mediante uno stesso cavo.

Protocollo PROFIsafe

Rappresentazione schematica del protocollo PROFIsafe  

Protocollo PROFIsafe

Il sistema PROFIsafe è un'espansione del sistema Profibus e PROFINET. Con questo sistema è possibile realizzare funzioni di sicurezza liberamente programmabili e trasferire i dati I/O sicuri necessari dai dispositivi I/O sicuri e viceversa.

La comunicazione tra il controllore sicuro e i dispositivi bus sicuri avviene attraverso il protocollo PROFIsafe, che viene collegato al protocollo Profibus standard o PROFINET e contiene i dati I/O sicuri e le informazioni sulla sicurezza dei dati.

Principio Black-Channel

Rappresentazione schematica del principio Black-Channel  

Principio Black-Channel

Esattamente come INTERBUS-Safety, anche PROFIsafe utilizza il principio Black-Channel per la trasmissione di dati sicuri mediante una rete standard.

I dati sicuri, composti dai semplici dati utili rilevanti per la sicurezza e dall'overhead del protocollo necessario per la protezione, vengono trasmessi insieme ai dati non rilevanti per la sicurezza attraverso Profibus o PROFINET.

L'host F nel controllore sicuro e il dispositivo F nel modulo I/O scambiano così segnali sicuri.

I meccanismi di protezione integrati proteggono dai seguenti possibili errori:

  • ripetizione di messaggi
  • perdita di messaggi
  • inserimento di messaggi
  • sequenza errata di messaggi
  • distorsione dei dati
  • ritardo nei messaggi
  • errori di memoria che si ripetono negli switch
  • scambio di dispositivi

Tempo di risposta

Rappresentazione schematica dei tempi di risposta con il sistema PROFIsafe  

Tempi di risposta con il sistema PROFIsafe

La distanza minima del sistema di protezione dal pericolo dipende dai seguenti fattori:

  • tempo di ritardo del sensore
  • tempo di elaborazione del programma di sicurezza nel controllore di sicurezza completo delle trasmissioni di rete
  • tempi di elaborazione e di filtro nei moduli I/O
  • tempo di ritardo e di inerzia dell'attuatore

I tempi di ritardo dei sensori e degli attuatori sono indipendenti dal protocollo Safety utilizzato e devono essere considerati in modo separato.

In base a singoli processi liberi non sincronizzati viene determinato il tempo di risposta come somma dei seguenti valori:

  • tempo watchdog del modulo d'ingresso
  • tempo watchdog impostato della rete dal modulo di ingresso al controllore
  • tempo watchdog impostato del controllore sicuro
  • tempo watchdog impostato della rete dal controllore al modulo di uscita
  • tempo watchdog del modulo di uscita

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi