Torna alla panoramica

Interruttori di protezione elettronici

Gli interruttori di protezione elettronici dispongono di una limitazione di corrente attiva di correnti di sovraccarico e di cortocirtcuito pari a 1,25 volte la corrente nominale. Questo protegge l'alimentatore da correnti troppo alte e corrispondenti sovraccarichi e impedisce che la tensione di uscita irrompa nell'alimentatore a commutazione.

Perciò è possibile pianificare la potenza di allacciamento di un alimentatore a corrente continua quasi completamente. È possibile realizzare linee più lunghe tra alimentatore e utenza senza influenzare negativamente il comportamento di arresto.

Struttura

Interruttore di protezione elettronico  

Interruttore di protezione elettronico

Legenda:

  1. Interruttore ON/OFF (reset)
  2. LED di diagnosi e di stato
    verde = collegato
    giallo = limitazione di corrente
    rosso = scollegato
  3. Circuito stampato con sensore di corrente
Torna su

Funzione

Il sensore integrato misura costantemente la corrente presente e esegue la disattivazione in caso di sovraccarico o corto circuito in un intervallo di tempo che va da 100 a 800 millisecondi.

Contrariamente a quanto fanno gli interruttori magnetici e magnetotermici, questi dispositivi di protezione eseguono la commutazione tramite un transistor. Non avviene alcuna interruzione galvanica del circuito elettrico con un contatto di commutazione meccanico.

Torna su

Schema funzionale

Schema funzionale di un interruttore di protezione elettronico

Schema funzionale di un interruttore di protezione elettronico

Legenda:

1. Power in (Line +)
2. Power out (Load +)
a. Reset in
b. GND (Ground)
c. Stato out

Torna su

Curva caratteristica di intervento

Curva caratteristica di intervento di un interruttore di protezione elettronico  

Curva caratteristica di intervento di un interruttore di protezione elettronico

Anche in presenza di una resistenza di linea alta gli interruttori di protezione elettrici si azionano pochi millisecondi dopo un corto circuito. La corrente è pari anche in caso sovraccarico a 1,25 volte la corrente nominale.

Legenda:

t = tempo di commutazione (in secondi)
xl = multipli della corrente nominale/fattore di intervento
1 = potenza di intervento minima pari a 1,05 volte la corrente nominale
2 = tempo di disinserzione max 800 ms (a seconda della corrente nominale)
3 = tempo di disinserzione min 80 ms (a seconda della corrente nominale)
4 = potenza di intervento massima pari a 1,45 volte la corrente nominale
5 = limitazione di corrente con 1,25 volte di corrente nominale

Torna su

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi