Traffico navale nel porto di Zeebrugge in totale sicurezza grazie all'automazione delle chiuse

Panoramica

Chiusa nel porto di Zeebrugge  

Chiusa nel porto di Zeebrugge

  • A Zeebrugge si trova uno dei porti più importanti in Europa, classificato come il secondo più grande e il più moderno centro di commercio marittimo in Belgio.
  • L'aumento dei requisiti di sicurezza richiede una segnalazione affidabile e diagnosticabile della chiusa.
  • Phoenix Contact ha sviluppato luci di segnalazione compatibili con i bus di campo da integrare nella chiusa.
  • I componenti, i sistemi e le soluzioni di Phoenix Contact consentono il passaggio in totale sicurezza nella chiusa Pierre van Damme e il costante scambio di merci.

Profilo cliente

Chiusa Pierre van Damme nel porto di Zeebrugge  

Chiusa Pierre van Damme nel porto di Zeebrugge

Nel porto di Zeebrugge, oltre a merci di vario tipo, vengono imbarcate e spedite in tutto il mondo auto di diversi produttori.

Le navi container trasportano 2,2 milioni di auto all'anno in tutto il mondo rendendo la città belga il più grande nodo di automobili del mondo. Per il cosiddetto traffico ro-ro (roll-on, roll-off) Zeebrugge è considerato il porto europeo più importante.

Applicazione

Luci di segnalazione nel porto di Zeebrugge  

Le luci di segnalazione mostrano i comandi principali

A causa delle elevate esigenze di sicurezza, i responsabile del porto di Zeebrugge hanno richiesto una segnalazione affidabile e diagnosticabile per la chiusa. I requisiti importanti erano un alimentatore ridondante, un sistema di bus di campo ridondante e un'elevata disponibilità e capacità diagnostica.

Inoltre, le luci di segnalazione dovrebbero soddisfare le condizioni delle norme IALA E200-1 e EN 12699 ed essere compatibili con condizioni ambientali critiche all'interno dell'ambiente marittimo.

Soluzione

Controllore Inline  

Controllori Inline per la comunicazione con luci di segnalazione

Phoenix Contact ha sviluppato e installato nelle chiuse luci di segnalazione compatibili con i bus di campo, con l'aiuto di un integratore di sistema. Le luci di segnalazione delle famiglie CSD-SL, disponibili nei colori verde, giallo e bianco, soddisfano le condizioni delle norme IALA E200-1 e EN 12699.

Oltre all'eccellente distanza di illuminazione, le luci convincono per l'alimentatore e il sistema di bus di campo ridondanti. Due reti e due bus di campo separati garantiscono l'elevata disponibilità e capacità diagnostica. La custodia delle luci di segnalazione e la tecnologia di connessione sono progettati per situazioni ambientali critiche all'interno dell'ambiente marittimo.

Chiusa nel porto di Zeebrugge  

La tecnologia di automazione di Phoenix Contact garantisce un'entrata sicura all'interno del porto

basata su PROFINET e sulla tecnologia di controllo ridondante

I controllori di Phoenix Contact utilizzati nella chiusa trasmettono i dati delle luci di segnalazione ad un sistema di comando superiore tramite il protocollo Ethernet, il tutto in tempo reale. Il personale della sala di controllo è in grado di leggere le informazioni di segnalazione come l'intensità luminosa, la corrente, la tensione, lo stato dei LED e la forza luminosa che agisce sulle luci.

Inoltre, per la diagnosi delle lampade di segnalazione è possibile controllare ogni singolo LED. Il controllore di Phoenix Contact scrive i dati diagnosticati direttamente in un database SQL, garantendo così l'archiviazione affidabile. Per automatizzare i quattro ponti sollevatori delle chiuse e la relativa tecnologia di sicurezza vengono impiegati numerosi altri componenti e sistemi di Phoenix Contact, come i morsetti componibili, relè, controllori, moduli I/O e convertitori di segnale.

Il controllo delle luci di segnalazione avviene tramite una connessione in fibra ottica mediante il protocollo PROFINET. I comandi vengono comunicati tramite gli switch al minicontrollore ILC 171 ETH 2TX, compatibile con PROFINET. A ciascuno degli alberi alti otto metri, sui quali sono state installate luci di segnalazione, corrispondono due ILC 171 ETH 2TX con l'apposito bus di campo. Qualora un collegamento di comunicazione si guastasse, l'altro controllore assume immediatamente la sua funzione e segnala il guasto alla sala di controllo.

Conclusione

Le luci di segnalazione e le tecnologie di automazione di Phoenix Contact assicurano che l'operazione della chiusa nel porto di Zeebrugge funzionino senza problemi, garantendo la sicurezza di tutte le persone coinvolte.

Grazie alle luci di segnalazione, il capitano riceve i comandi più importanti dell'intero processo, dalla chiusura della sbarra nella rispettiva area della chiusa al livellamento dell'acqua, fino all'apertura del cancello della chiusa. I componenti, i sistemi e le soluzioni di Phoenix Contact consentono quindi il passaggio sicuro all'interno della chiusa Pierre Van Damme e, di conseguenza, un rapido e sicuro scambio di merci.

Prodotti

DescrizioneTipoCod. art.
Controllore modulare Inline con protocolli basati su Ethernet Modbus/TCP e PROFINETILC 171 ETH2700975
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, rossoCSD-SL 300 RD2701788
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, verdeCSD-SL 300 GN2701786
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, gialloCSD-SL 300 YE2701787
Modulo di derivazione INTERBUS con accessori
(connettore e cartellini di siglatura)
IBS IL 24 RB-T-PAC2861441
DescrizioneTipoCod. art.
Controllore modulare Inline con protocolli basati su Ethernet Modbus/TCP e PROFINETILC 171 ETH
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, rossoCSD-SL 300 RD
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, verdeCSD-SL 300 GN
Luci di segnalazione a LED, 300 mm, gialloCSD-SL 300 YE
Modulo di derivazione INTERBUS con accessori
(connettore e cartellini di siglatura)
IBS IL 24 RB-T-PAC

PHOENIX CONTACT S.p.a.

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91
Referrer:

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi