MAN costruisce in tempi record uno stabilimento di montaggio nei pressi di Cracovia

Panoramica

Ultimo controllo della qualità a fine linea  

Controllo della qualità in MAN

Nel 2007 è stato aperto il nuovo stabilimento di montaggio del gruppo MAN Nutzfahrzeuge nel comune polacco di Niepolomice, nei pressi di Cracovia: qui si producono mezzi pesanti con un peso di oltre 16 tonnellate. Per la prima volta MAN impiega, in tutti i settori produttivi di Niepolomice, la tecnologia di rete e controllo, oltre ai sistemi I/O di Phoenix Contact.

In tempi brevissimi, il produttore leader mondiale di camion ha costruito, su una superficie di 142 ettari, uno dei più moderni stabilimenti di montaggio con una superficie di circa 250.000 metri quadrati, di cui 78.000 sono al coperto. I lavori sono iniziati nell'autunno 2005 e già a metà 2007 i primi veicoli giravano sul nastro.

Lo stabilimento è stato progettato in modo tale che in un turno con 650 dipendenti si producano 15.000 camion all'anno. "Questa cifra è stata già superata nel 2009", spiega Dr. Carsten Intra, responsabile della divisione aziendale "Mezzi pesanti". Per poter realizzare un progetto di tali dimensioni in modo veloce ed impeccabile, è stato impiegato, e ulteriormente sviluppato, uno standard di automazione collaudato presso lo stabilimento di Monaco.

Applicazione

Prima dell'inizio della costruzione dello stabilimento polacco, un team di otto progettisti, guidato da Peter Gutjahr, progettista di manutenzione MAN di Monaco, e dal suo vice, Alexander Röhrl, ha stabilito i requisiti fondamentali per il progetto di automazione. Tutti i dati relativi alla produzione dovevano essere trasmessi mediante una rete dalla sede centrale bavarese alle singole sedi produttive in Polonia.

Per consentire una comunicazione veloce e costante su tutti i livelli aziendali, oltre che tra le sedi produttive dislocate in tutto il mondo, è stato necessario basare la soluzione di automazione su standard aperti a norma internazionale. Inoltre tutte le parti dell'impianto e i componenti dovevano potersi integrare facilmente alla rete aziendale e adattare in modo flessibile alle condizioni di applicazione modificate. Inoltre, si richiedeva un ampio concetto di diagnosi, con il quale poter ridurre al minimo i tempi di fermo. Il sistema di automazione di Phoenix Contact risponde a questi requisiti, poiché si basa sul concetto dell'"IT-powered Automation".

Soluzione

Comunicazione con la connessione EHB tramite controllore  

Il controllore ILC 350 ETH-IB regola la comunicazione alla connessione EHB

Nel vasto stabilimento di montaggio polacco è necessario emettere oltre 100.000 segnali, inoltrare comandi e monitorare le correnti affinché gli impianti funzionino perfettamente. A questo scopo MAN adotta sistemi I/O di Phoenix Contact nei gradi di protezione IP20 e IP65/67. Per il montaggio nel quadro elettrico viene impiegato il sistema Inline Modular.

Comunicazione radio affidabile

Il Bluetooth si contraddistingue tra l'altro per una trasmissione dati stabile e affidabile anche in caso di condizioni ambientali sfavorevoli. Il protocollo wireless può essere facilmente integrato alla comunicazione Ethernet rendendo possibile l'esecuzione in parallelo di diversi reti Bluetooth locali.

Tecnologia per il controllo altamente comunicativa

Come nel caso di carrelli automotore, abbreviati EHB, gli RFC 450 ETH-IB vengono utilizzati come controllo principale anche nelle quattro stazioni di lavoro per il montaggio del telaio. In entrambe le stazioni di pre-montaggio ciascun controllore Inline ILC 200 IB inoltra i dati alla periferia decentrata dal sistema INTERBUS.

Dal punto di vista ambientale, nello stabilimento MAN polacco tutti i telai vengono verniciati utilizzando vernici ad acqua. Per un processo di verniciatura in totale sicurezza, sono necessari tempi di reazione più brevi nel controllo. Gli RFC 450 ETH-IB regolano la pressione, il sollevamento, l'abbassamento e il trasporto del telaio, oltra al dosaggio del colore, in cui i sistemi secondari sono collegati con INTERBUS.

Ampie possibilità di diagnostica

Lo strumento software integrato Diag+ consente la diagnosi di tutti i settori dell'impianto nello stabilimento MAN polacco. Gli operatori dell'impianto e i manutentori non conoscono solamente la posizione e la causa del guasto, bensì ricevono anche indicazioni per l'eliminazione dell'errore. Oltre all'incremento della produttività con la minimizzazione dei tempi di fermo, questo contribuisce all'adempimento degli elevati standard di qualità della MAN.

Conclusione

MAN punta sulle soluzioni di automazione di Phoenix Contact  

MAN punta sulle soluzioni di automazione di Phoenix Contact

Poiché il sistema di automazione di Phoenix Contact si basa sul concetto di "IT-powered Automation", i responsabili del gruppo MAN Nutzfahrzeuge si sono dichiarati all'unanimità a favore della soluzione di automazione.

"Oltre a un'elevata produttività, abbiamo dato grande importanza ai piani inclinati e all'espansione degli impianti", spiega Peter Gutjahr, responsabile della progettazione e manutenzione presso MAN Nutzfahrzeuge. "È possibile ottenere tutto questo solo con la semplice integrazione delle parti d'impianto e componenti alla rete di produzione e con la trasmissione veloce e costante dei dati su tutti i livelli e sedi aziendali".

"Il sistema di automazione di Phoenix Contact dispone di tutte le interfacce necessarie, standardizzate a livello internazionale come INTERBUS, Ethernet, TCP/IP, Bluetooth o OPC", conclude il suo vice Alexander Röhrl. "In aggiunta alla gestione semplificata e all'elevata efficienza sia dell'hardware e che del software, questo ha consentito risparmi nell'engineering e una rapida messa in funzione dell'impianti".

PHOENIX CONTACT S.p.a.

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi