Tecnologia laser

Tecnologia laser

Siglatura sicura e resistente

L'affidabile tecnologia laser di Phoenix Contact.

I vantaggi

  • Tecnologia laser basata sulla fibra ottica all'itterbio di impulsi
  • Ampia gamma di materiali: alluminio, acciaio, plastica e pellicole
  • Siglatura diretta a laser significa: nessuna tinta, nessun nastro inchiostrato e nessun inchiostro
  • Siglatura resistente realizzata mediante incisione, annerimento e carbonizzazione
  • Qualità elevata: compatibile con i codici a barre, risoluzione 500 dpi

Fonti di radiazione

Struttura schematica del laser a fibra  

Struttura schematica del laser a fibra

La lavorazione a laser si suddivide in due tipi:

  • I laser a onda continua irradiano un'onda di luce costante di uguale intensità
  • I laser a impulso generano un'irradiazione pulsante e si suddividono in laser a impulso breve o ultrabreve in funzione della durata dell'impulso

Le incisioni a laser vengono definite in base al mezzo utilizzato: incisione a laser a stato solido e incisione a laser a stato gassoso. Il mezzo attivo nei laser a stato solido è costituito da vetri o cristalli "dopati". Qui gli ioni vengono incorporati nel cristallo ospite in diverse concentrazioni. Questi ioni sono presenti in un drogaggio (concentrazione) specifico. Materiali di drogaggio tipici sono il neodimio, l'itterbio, il titanio e l'erbio.

Il laser a fibra rientra nei laser a stato solido e, grazie alla sua forma costruttiva compatta e alla facilità di manutenzione, è particolarmente indicato per le siglature. Un laser a fibra tipico è il laser al granato di itterbio-ittrio-alluminio.

I laser al granato di itterbio-ittrio-alluminio emettono una radiazione a infrarossi, che consente al raggio laser, rispetto al raggio laser CO2, di essere portato anche da cavi in fibra ottica. Per la ridotta lunghezza d'onda, questo laser può essere concentrato su superfici di piccole dimensioni, raggiungendo una risoluzione più elevata rispetto al laser CO2.

Aspirazione

Nella lavorazione con i laser si possono creare polveri e gas che devono essere rimossi dal luogo in cui si effettua la siglatura per garantire una buona qualità dell'aria. Un sistema di aspirazione è necessario anche per motivi di sicurezza sul luogo di lavoro e deve essere adeguato al tipo di applicazione. Per poter garantire un grado di aspirazione il più possibile elevato, è consigliabile utilizzare una combinazione di filtri di classi diverse. I filtri si distinguono in base alle dimensioni delle particelle:

  • Filtri per polveri grosse (particelle > 10 µm)
  • Filtri per polveri sottili (particelle da 1 a 10 µm)
  • Filtri per sospensioni (particelle < 1 µm)

L'ideale sarebbe filtrare a priori l'aria nel luogo in cui viene eseguita la lavorazione con diversi filtri per polveri sottili. In un secondo momento, anche le particelle più piccole verranno filtrate con un filtro per sospensioni. In questo modo è possibile raggiungere un grado di separazione complessivo del 99,9%.

Prodotti

Desiderate saperne di più su questi prodotti? Cliccate sul seguente pulsante.

PHOENIX CONTACT S.p.a.

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi