Torna alla panoramica

Crimpatura professionale dei conduttori

Assemblaggio meccanico di contatto e conduttore

Con il termine crimpatura si intende l'assemblaggio meccanico di contatto e conduttore.

Oltre al termine "crimpatura", il processo è identificato anche con altre terminologie. Il tipo di deformazione svolge in questo caso un ruolo fondamentale. In base al tipo di contatti si effettua la seguente distinzione:

  • Schiacciamento, per capicorda isolati
  • Compressione, per capicorda montati, capicorda non isolati, contatti torniti e connettori collegati in modo simile.

La lavorazione di spine piatte è detta crimpatura. Per creare un collegamento affidabile tra contatto e conduttore, è necessario che vengano rispettate determinate condizioni:

  • Corretta preparazione del conduttore
  • Perfetta compatibilità tra contatto e conduttore
  • Corretto posizionamento del conduttore nel contatto
  • Selezione dell'utensile di crimpatura adatto
  • Il conduttore e il contatto vengono inseriti nell'apposito spazio presente nello stampo.

Le pinze a crimpare professionali sono provviste di una chiusura forzata sbloccabile, che si libera non appena viene applicata la pressione necessaria. Questo rende più maneggevole l'utilizzo degli utensili. Garantendo all'utente un risultato di crimpatura costante con i più alti valori di estrazione. Per la lavorazione di grossi quantitativi di contatti si utilizzano spesso macchine crimpatrici automatiche o semiautomatiche.

Per la valutazione delle crimpature si consultano, tra le altre, anche le norme DIN EN 60352-2 e 60999-1. Oltre alle numerose prove elettriche e meccaniche sono determinanti le prove di estrazione del conduttore. Tutti gli utensili della serie CRIMPFOX di Phoenix ‍Contact sono calibrati e testati secondo le norme in vigore. Con questi utensili è possibile effettuare crimpature a tenuta di gas resistenti nel tempo. Si consiglia di controllare la qualità della crimpatura ogni 5000 cicli o una volta l'anno con strumenti di prova adatti e calibrati.

Le caratteristiche delle pinze a crimpare
1Precisione: gli stampi sono realizzati in modo preciso, la forma della crimpatura simmetrica garantisce risultati di elevata qualità.
2Ergonomici: il rapporto ponderale è perfettamente bilanciato. Le materie plastiche sono realizzate per rimanere a contatto con la pelle anche per utilizzi prolungati.
3Sicurezza: il profilo dell'impugnatura e l'utilizzo di materie plastiche antiscivolo impediscono all'utensile di sfuggire di mano.
4Semplicità nell'utilizzo: il rapporto ottimizzato delle leve riduce le forze di azionamento necessarie fino al 30 percento.
5Praticità: si adatta perfettamente alla mano grazie alla larghezza del manico estremamente ridotta.
6Ottimizzazione delle forze: la possibilità di esercitare una pressione costante riduce le forze necessarie.
7Affidabile: un adattamento automatico alla sezione e la chiusura forzata sbloccabile manualmente assicurano una crimpatura ottimale.
8Resistenza: l'utilizzo di materiali e componenti di elevata qualità riduce al minimo l'usura.
9Robustezza: la speciale configurazione dell'area della testa protegge l'utensile.

PHOENIX CONTACT S.p.a.

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi