Torna alla panoramica

Principi per l'utilizzo di morsetti componibili in area Ex

IEC 60079 Protezione contro le esplosioni a livello mondiale

Protezione contro le esplosioni a livello mondiale  

Protezione contro le esplosioni a livello mondiale

La protezione contro le esplosione si basa sostanzialmente sulla serie di normative internazionali IEC 60079 e su norme, standard e direttive internazionali. Come fondamento nel Nord America vale il National Electrical Code (NEC) negli Stati Uniti e il Canadian Electrical Code (CEC) in Canada

Per l'area dei paesi CENELEC della Comunità Europea, per i produttori di apparecchiature e sistemi di protezione assume un significato fondamentale la direttiva 2014/34/CE (ex ATEX 100a). Con i certificati IECEx teniamo conto degli obiettivi posti a livello internazionale. Con questi viene omologata l'applicazione con tipologia di protezione a „Sicurezza aumentata“ Ex e nelle zone 1 e 2.

Torna su

Requisiti relativi ai morsetti componibili per tipologia di protezione a sicurezza aumentata Ex e

Ex e  

Ex e

Il principio di protezione della sicurezza aumentata "e" (IEC/EN 60079-7) si basa sostanzialmente su misure costruttive intensificate. Le principali per i morsetti componibili sono:

  • Distanze di isolamento in aria e linee di fuga
  • I morsetti componibili devono essere solidamente fissati e conformi all'installazione, in modo tale che le linee non si allentino o vengano danneggiate nel punto di connessione.
  • La pressione di contatto non deve essere trasmessa mediante parti isolate.
  • I morsetti componibili pensati per la connessione di conduttori semirigidi devono essere dotati di un elemento intermedio elastico.

Questi requisiti e i dati tecnici sono verificati da un istituto di certificazione indipendente (ente designato ad esempio DEKRA, PTB, TÜV...) e certificati. L'omologazione prevede l'esecuzione e la certificazione dei seguenti test:

  • Omologazione a norma IEC 60947-7-1/-2

  • Verifica delle distanze in aria e superficiali e prova isolamento

  • Test sulla resistenza:

    • 14 giorni conservati a 95 °C e con il 95% di umidità

    • altri 14 giorni in presenza di caldo secco, livello del valore TI del materiale isolante

    • 24 ore conservati al freddo a -65 °C, con verifica finale di una parte del conduttore

I morsetti componibili sono quindi omologati per l'installazione nella zona 2 e soprattutto nella zona 1, ovvero nella vera e propria area Ex. Tuttavia solo a condizione che i morsetti siano inseriti in scatole di giunzione omologate. Anche le scatole di giunzione devono essere omologate per la tipologia di protezione Ex e e conformi almeno al grado di protezione IP54. In questo caso, devono essere rispettate le istruzioni per l'installazione riportate sugli schemi.

Nel caso dei morsetti componibili di Phoenix Contact omologati Ex e si tratta di modelli standard. Questi morsetti sono testati al 100% durante l'intera fase di produzione tramite una prova di isolamento secondo la norma IEC/EN 60079.

Per i morsetti componibili di Phoenix Contact non è quindi necessario fare differenze tra morsetti Ex e non Ex. I vantaggi sono chiari e tangibili.

Torna su

Requisiti relativi ai morsetti componibili con tipologia di protezione a sicurezza intrinseca Ex i

Ex i  

Ex i

Nelle applicazioni con tipologia di protezione a sicurezza intrinseca Ex i, non è necessaria un'omologazione speciale per i morsetti componibili. In questo caso è possibile utilizzare anche altri morsetti standard, oltre a quelli omologati Ex e. I rigorosi requisiti relativi a distanze in aria e superficiali:

  • tra morsetti contigui
  • tra morsetti e parti metalliche collegate a terra

Le distanze per l'isolamento fisso da dover rispettare sono stabilite nella norma IEC/EN 60079-11. Nelle istruzioni per l'installazione dei morsetti componibili per tipologia di protezione Ex e sono contenute delle note per l'impiego della protezione Ex i.

Torna su

Requisiti relativi ai morsetti componibili per il tipo di protezione Ex nA / Ex ec

Ex nA / Ex ec  

Ex nA / Ex ec

Per poter misurare correnti che vanno oltre l'area di sicurezza intrinseca mediante morsetti sezionatori a coltello, o per proteggere le correnti con comuni fusibili in vetro, sono disponibili morsetti sezionatori a coltello e morsetti fusibili con omologazione per tipologia di protezione Ex nA. A tale scopo, tutti gli elementi sezionabili devono avere una forza di sbloccaggio superiore a 15 N o 100 volte il proprio peso. Questo consente di evitare un'apertura indesiderata del dispositivo. Nei portafusibili all'interno della zona 2 si utilizzano inserti fusibili G riempiti con sabbia. I requisiti sono definiti nella norma IEC/EN 60079-15, che in futuro verrà integrata nella norma IEC/EN 60079-7 come EX “ec“.

Torna su

Certificati, dichiarazione di conformità, istruzioni per il montaggio e l'installazione

Certificati  

Certificati

Informazioni dettagliate sui morsetti componibili in area Ex e ed Ex i possono essere visionate nell'area Download dei rispettivi morsetti componibili omologati.

In particolare sono riportati:

  • Dati tecnici a norma IEC/EN 60079
  • Accessori omologati
  • Schemi e importanti istruzioni per il montaggio
  • Dichiarazione di conformità
Torna su

Marcatura di morsetti componibili Ex

I componenti con protezione Ex devono essere certificati in modo da permetterne l'impiego in base alle loro caratteristiche di protezione. La certificazione dei componenti è descritta nella norma standardizzata IEC/EN 60079. La certificazione è obbligatoria per i morsetti componibili con tipologia di protezione a sicurezza aumentata "e".

Torna su

Targa dei dati

Requisito di marcatura a norma IEC 60079-0 per ATEX e IECEx 
Tipo QTC 2,5Nome del produttorePhoenix Contact GmbH & Co. KG
Denominazione modelloQTC 2,5
Designazione della tipologia di protezioneEx e II
Numero certificato di omologazione CE secondo ATEXKEMA 05 ATEX 2148 U
Numero di certificazione a norma IECExIECEx KEM 07.0010 U

Etichetta della confezione

Requisito di marcatura ai sensi della direttiva ATEX 94/9/CE, Allegato II 
Etichetta della confezione QTC 2,5Nome e indirizzo del produttore

Phoenix Contact GmbH & Co. KG

32825 Blomberg, Germany

Denominazione modelloQTC 2,5
Data di produzione13.09.2010 (esempio)
Numero di identificazione dell'ente notificato (KEMA)0344
Omologato secondo la Direttiva ATEX 94/9/CEX
Categoria2
Gruppo apparecchiaturaII
Lettera di identificazione per la protezione contro l'esplosione di gasG
Lettera di identificazione per la protezione contro l'esplosione di polveriD

Protezione contro le esplosioni, teoria e pratica

Principi fondamentali sulla protezione contro le esplosioni  

Brochure Protezione contro le esplosioni

Costruttori, pianificatori e gestori non affrontano il tema della protezione contro le esplosioni esclusivamente negli impianti classici dell'industria chimica e petrolchimica. Anche in ambiti al primo sguardo innocui, come ad esempio l'industria alimentare, è presente un elevato potenziale di pericolo.

In questa brochure vengono trattati i rischi tipici dei settori a rischio di esplosione ed esposte le soluzioni da applicare per la salvaguardia del personale e degli impianti.

Torna su

Torna alla panoramica
Ulteriori informazioni
  • Principi per l'utilizzo di morsetti componibili in area Ex

PHOENIX CONTACT S.p.a.

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi