Torna alla panoramica

Smart Managed Switch: le funzioni

Ridondanza e funzioni di diagnostica sono i tratti distintivi degli Smart Managed Switch. Offrono inoltre eccellenti funzionalità in tempo reale e allo stesso tempo un'elevata portata dati. Grazie al formato compatto, è possibile montare gli switch in tutta facilità su una guida di supporto standard all'interno di quadri elettrici di piccole dimensioni.

MRP: per una commutazione garantita e veloce

Commutazione in una topologia ad anello  

Commutazione in caso di guasto

Assicuratevi che il traffico dati sia ininterrotto: MRP (Media Redundancy Protocol) è un protocollo di ridondanza e fa parte dello standard IEC 62439. All'interno di una topologia ad anello, in caso di interruzione il protocollo garantisce tempi di commutazione pari a un massimo di 200 ms.

Con la memoria di configurazione sostituibile FL MEM PLUG/MRM potrete integrare la funzione di gestione MRP nel vostro switch.

In questa memoria esterna è possibile inoltre memorizzare le impostazioni. In tal modo, potrete sostituire i dispositivi in pochi secondi.

Torna su

LLDP: visualizzazione automatica delle topologie di rete

LLDP consente di visualizzare la topologia di rete  

Visualizzazione della topologia con Diag+

Con il protocollo LLDP (Link Layer Discovery Protocol), i dispositivi possono inviare e memorizzare informazioni su se stessi e sui dispositivi vicini. Queste informazioni vengono utilizzate da un sistema di gestione della rete per rilevare la topologia della rete.

I protocolli vengono inviati periodicamente, in modo tale che le modifiche nella struttura di rete possano essere registrate immediatamente.

Tutti gli Smart Managed Switch offrono LLDP e assicurano quindi una costante visione d'insieme.

Torna su

Dispositivi IO PROFINET: integrazione perfetta

Switch come dispositivi IO in PROFINET  

Gli Smart Managed Switch fungono da dispositivi IO

Gli Smart Managed Switch di Phoenix Contact vengono rilevati come dispositivi IO in una rete PROFINET con PC WORX o STEP 7. Si può facilmente installare il dispositivo nell'impianto e beneficiare di numerosi vantaggi:

  • Configurazione tramite controller I/O (ILC, S7)
  • Supporto del protocollo DCP (Discovery Configuration Protocol): per l'assegnazione automatica degli indirizzi IP e dei nomi dei dispositivi
  • Diagnosi tramite programma di controllo
  • Funzione di allarme PROFINET: se, ad esempio, la potenza ottica di una fibra polimerica scende al di sotto di una determinata soglia, viene attivato un allarme

 

Torna su

Torna alla panoramica
  • Smart Managed Switch: le funzioni

Phoenix Contact Spa

Via Bellini, 39/41
20095 Cusano Milanino (MI)
02 66 05 91

Questo sito utilizza cookies, continuando la navigazione acconsenti alla nostra Cookie Policy. Consulta la nostra informativa sulla Privacy.

Chiudi