Torna alla panoramica

Trasmissione del segnale e monitoraggio

In che modo il segnale rilevato arriva all'unità di valutazione? Come vengono valutati i risultati della misurazione? In che modo il sistema riduce al minimo gli interventi di manutenzione? Nelle pagine seguenti sono riportate le risposte a queste domande.

Interfaccia di sistema e trasmissione del segnale

Interfaccia Ethernet RJ-45  

Interfaccia Ethernet RJ-45

L'unità di valutazione può essere integrata nelle reti standard tramite l'interfaccia Ethernet RJ-45. L'accesso ai dati rilevati e la configurazione del sistema vengono effettuati attraverso il Web server interno. L'interfaccia Web viene richiamata attraverso il browser Internet di un PC collegato mediante indirizzamento IP.

Monitoraggio a distanza

Visualizzazione dei valori di carico su un telefono cellulare  

Visualizzazione dei valori di carico su un telefono cellulare

Il riconoscimento dei fulmini in impianti difficilmente accessibili o remoti, come ad esempio impianti eolici offshore, risulta impossibile o molto oneroso. Il sistema di rilevamento dei fulmini LM-S fornisce tutti i dati misurati attraverso l'interfaccia Web integrata. In questo modo è possibile richiedere in qualsiasi momento tramite accesso remoto, ad esempio con uno smartphone, la situazione di carico dell'impianto.

Manutenzione preventiva

Con i dati analizzati è possibile stimare con un livello elevato di precisione il carico effettivo di un impianto. I risultati della misurazione sono sempre attuali e consentono di eseguire una manutenzione preventiva. Se si deve partire da un danno dell'impianto, è possibile adottare misure rapide per evitare danni conseguenti. In tal caso è possibile ridurre o persino evitare i tempi di inattività. Se invece è possibile derivare un carico minimo non critico dell'impianto dai risultati della misurazione, si risparmia manutenzione non necessaria o interventi di assistenza.

Contatto remoto

L'unità di valutazione è dotata anche di un relé con contatto remoto esterno. Questo contatto chiuso a riposo fornisce per ogni evento un breve impulso, che può essere analizzato da un contatore. Pertanto, è anche possibile eseguire un'analisi semplice o aggiuntiva del numero di fulmini che colpiscono l'impianto. Il contatto relé assume la posizione di riposo non appena il sistema va a regime. In caso di guasto del sistema, il relé viene diseccitato. È così possibile richiedere anche la disponibilità del sistema attraverso il contatto remoto.

Contatto remoto

PHOENIX CONTACT AG

Zürcherstrasse 22
CH-8317 Tagelswangen
+41 (0) 52 354 55 55